Calendario

 

Ultimi inserimenti

TTB per Tirano Teatro
28 Marzo 2019 · ore 21:00
Cinema Teatro Mignon, Tirano (So) / Spettacolo

Il TTB chiude la stagione di Tirano Teatro con "THE YORICKS. Intermezzo comico".

espandi     

  • />“I clown sono sempre esistiti, a quanto pare. Esisteranno sempre. Buoni o cattivi. Essi avranno, come li hanno avuti per il passato, nomi diversi. Ecco tutto. Ogni volta che è stato necessario, sono risorti dalle ceneri. Sono emersi dai ricordi. Il tempo non li ha mai sfiorati. Essi sono eterni, come l’erba dei sentieri, come i frutti selvatici e i fiori di montagna.” Tristan Rémy
    Per il Teatro Tascabile, il lavoro sul clown, mito della scena e dell’arte novecentesca, è una sorta di fiume carsico, un tema che periodicamente torna e si impone quasi come dichiarazione di origine e vanto di appartenenza.

    La nuova creazione del TTB è dunque uno spettacolo sul “grado zero” del teatro, cioè il riso. Insieme al riso verrà a far parte del “grado zero”, sia pure nella sua variante comica, una spolverata di paura della morte.

    Lo spettacolo, pensato come un surreale circo dell’anima, è una dedica al mito dei clown del passato, da Foottit et Chocolat ai Fratellini, al grande Charlie Rivel, ai Fratelli Colombaioni (i celebri clown di Fellini).
    INFO: Biblioteca Civica Arcari, Tirano, tel. 0342702572, biblioteca@comune.tirano.so.it
 

TTB per Fondazione Roma Tre Teatro Palladium
03 Aprile 2019 · ore 21:00
Teatro Palladium, Piazza Bartolomeo Romano 8, Roma / Spettacolo

Nell`ambito delle iniziaitve promosse dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, istituita...

espandi     

  • dall`Università di Roma Tre, il TTB presenta "Fuochi d`artificio" uno spettacolo-dimostrazione sull’arte dell’attore tra Oriente e Occidente.
    La cultura scenica contemporanea ha definito una nuova categoria epistemologica, l’Antropologia teatrale.
    Nata sul ceppo grotowskiano del “corpo” come strumento primario di espressione teatrale si è in seguito sviluppata nutrendosi essenzialmente del lavoro artistico di Eugenio Barba e delle riflessioni metodologiche elaborate dall’ISTA (International School of Theatre Anthropology). La sua principale caratteristica, sullo sfondo della storia e del costume teatrale europeo e italiano, consiste essenzialmente nel privilegiare l’aspetto della “esecuzione” dello spettacolo (con particolare attenzione all’arte dell’attore) rispetto all’importanza assegnata al momento verbale e testuale. La proposta di lavoro teatrale del TTB consiste nell’approccio a questa nuova categoria e sensibilità culturale. Si tratta di indagare il passaggio storico dallo spettacolo come “traduzione” essenzialmente vocale di un testo “teatrale” alla sua natura di composizione organizzata di “energia” attoriale, alla messa in forma concertata di stimoli più esplicitamente sensoriali in cui risiede la caratteristica del più consapevole teatro contemporaneo.
    All’interno di questa cornice di riferimento “Fuochi d’Artificio” costituisce un’opera dalla struttura aperta che (come il titolo suggerisce) mette in evidenza la bipolarità che caratterizza il fatto artistico e quello teatrale in particolare. Da una parte l’energia primaria e la forza istintiva, dall’altra la misura tecnica che le controlla e le modella: quello che etimologicamente viene infatti espresso nella parola arte. Lo spettacolo si compone di una serie di brani teatrali di fattura disparata collegati da testimonianze visive e da una serie di introduzioni e commenti esplicativi.

    Visita: SITO Palladium
 

TTB spettacolo per I servitori dell`Arte (Ladispoli, Roma)
07 Aprile 2019 · ore 16:30
Arena dell`arte La Grottaccia, Via Rapallo 14, Ladispoli (Roma) / Spettacolo

Nell`ambito della Festa di primavera organizzata dall`Associazione I servitori dell`arte il...

espandi     

  • Tascabile presenta "Messieur, che figura!".

    Lo spettacolo vuole essere un “cordiale” che ha per protagonisti due clown, Bianco e Augusto, con le loro prodezze e il loro dialogo, fatto di salti mortali. Fatto di lombardo, di francese maccheronico, di un italiano aulico che si scontra con i costumi da clown e gli schiaffi da circo. Fatto di poesia materiale.
    Non è forse vero che prevale la tristezza, la preoccupazione, l’accoramento? Quel che ci vuole è un cordiale. E allora tiriamoci sù. Proviamo a ridere.

    INFO: biglietto unico euro 10, sconto per tesserati.
    PRENOTAZIONI: info@iservitoridellarte.com, tel: 3345393001, whatsapp: 3383350520

    Organizzato da Ass.Cult. I Servitori dell’Arte e TTB Accademia delle Forme Sceniche con il patrocinio del Comune di Ladispoli - Assessorato alla Cultura
 

TTB spettacolo per I servitori dell`Arte (Ladispoli, Roma)
07 Aprile 2019 · ore 21:00
Arena dell`arte La grottaccia, Via Rapallo 14, Ladispoli (Roma) / Spettacolo

Nell`ambito della Festa di primavera organizzata dall`associazione I servitori dell`arte, il...

espandi     

  • Tascabile presenta "Angikam. Caleidoscopio d`oriente". Una fantasia di teatro danza classico indiano negli stili Kathakali, Bharata Natyam e Orissi.
 

TTB per Altri Percorsi a Lecco
15 Maggio 2019 · ore 21:00
Cineteatro Palladium / Spettacolo

Nell`ambito della rassegna Altri Percorsi organizzata dal Comune di Lecco il TTB presenta la nuova...

espandi     

  • produzione "THE YORICKS. Intermezzo comico".

    “I clown sono sempre esistiti, a quanto pare. Esisteranno sempre. Buoni o cattivi. Essi avranno, come li hanno avuti per il passato, nomi diversi. Ecco tutto. Ogni volta che è stato necessario, sono risorti dalle ceneri. Sono emersi dai ricordi. Il tempo non li ha mai sfiorati. Essi sono eterni, come l’erba dei sentieri, come i frutti selvatici e i fiori di montagna.” Tristan Rémy
    Per il Teatro Tascabile, il lavoro sul clown, mito della scena e dell’arte novecentesca, è una sorta di fiume carsico, un tema che periodicamente torna e si impone quasi come dichiarazione di origine e vanto di appartenenza.

    La nuova creazione del TTB è dunque uno spettacolo sul “grado zero” del teatro, cioè il riso. Insieme al riso verrà a far parte del “grado zero”, sia pure nella sua variante comica, una spolverata di paura della morte.

    Lo spettacolo, pensato come un surreale circo dell’anima, è una dedica al mito dei clown del passato, da Foottit et Chocolat ai Fratellini, al grande Charlie Rivel, ai Fratelli Colombaioni (i celebri clown di Fellini).
     
    INFO: i biglietti per la rassegna Altri Percorsi saranno in vendita al prezzo di 15 euro (7 euro i ridotti fino a 30 anni) online sul sitowww.comune.lecco.it nella sezione Teatro della Società cliccando su “Biglietteria” da mercoledì 24 aprile dalle ore 14 e presso labiglietteria del Teatro della Società dalle ore 10 dello stesso giorno. L’acquisto presso il Cineteatro Palladium potrà essere effettuatola sera stessa dello spettacolo solo mediante pagamento in contanti. Sarà inoltre possibile sottoscrivere un abbonamento per tutti ecinque gli spettacoli a 60 euro (28 euro ridotto fino a 30 anni) con le stesse modalità sopra descritte, online sul sitowww.comune.lecco.it da lunedì 1 aprile dalle ore 12, e presso la biglietteria del Teatro della Società dalle ore 14 di lunedì 8 aprile.
 

TTB per FITS Festival (Romania)
22 Giugno 2019 · ore 20:00
Piazza centrale di Sibiu, Romania / Spettacolo

Nell`ambito del FITS Festival di Sibiu (Romania) il Tascabile presenta "Valse" storico spettacolo...

espandi     

  • per spazi aperti costruito intorno ad una categoria-mito della cultura europea, il valzer, appunto. Gli attori, in abiti da sera in perfetto stile viennese, sui trampoli, inscenanano una serie di grandi Valzer sulle note di Strauss, Massenet, Sarazate e Puccini; un trionfo di leggerezza, dello scintillio di sguardi e sorrisi.
    Lo spettacolo è stato presentato in alcuni dei principali festival internazionali di teatro.
 

TTB per FITS Festival (Romania)
23 Giugno 2019 · ore 22:00
PIazza centrale di Sibiu, Romania / Spettacolo

Nell`ambito del FITS Festival di Sibiu (Romania) il Tascabile presenta"Sul dorso della tartaruga"...

espandi     

  • con la partecipazione del Maestro Praveen Kumar (India).
    Un Arlecchino dissociato, morto di sonno, mezzo occidentale e mezzo orientale è in cerca delle sue improbabili origini. Alcuni dicono che sia nato a Bergamo, altri a Parigi, altri ancora a Venezia. Ma dove è la sua casa? Dopo aver viaggiato per mare e per terra sul dorso di una tartaruga, crede finalmente di aver scoperto le sue radici. E’ solo un sogno?  Sul dorso della tartaruga è un’ipotesi scherzosa sulle controverse origini di Arlecchino, uno spettacolo per spazi aperti costruito sull’esplorazione simmetrica fra tradizioni teatrali orientali e occidentali: modi diversi, a volte complementari, altre contrapposti, di pensare il teatro, di sognarlo e di praticarlo. Attori-maschere esotici evocano una sorta di viaggio che parte dall’estraneità e dalla meraviglia (l’Oriente esotico per l’Occidente e l’Occidente esotico per l’Oriente) e approda alla constatazione di una fratellanza professionale scoperta attraverso il rispetto delle reciproche differenze. Lo spettacolo, presentato dal TTB in tournèe internazionali, verrà riadattato per gli spazi del Carmine trasformato in una sontuosa reggia orientale.
 

Archivio calendario


 
 
 
Facebook Linkedin Instagram Youtube Twitter Wikipedia